Copyright 2020 - Tutti i diritti riservati. Resp. servizi informativi Mauro Destino

Da Bari a Brindisi passando per Matera

Scarica come File GPX

Distanza: kilometer
Elevazione (max): meter

Un itinerario che può essere suddiviso in tre o quattro tappe divenendo così un breve viaggio.

IL PERCORSO

Si è scelto di partire dalla stazione ferroviaria di Modugno, che può facilmente essere raggiunta si da Bari che da Taranto con i treni regionali, per evitare l’intenso traffico cittadino del capoluogo pugliese immettendoci così subito su strade a basso traffico.
Lasciata Modugno dopo circa 25 Km incontriamo Acquaviva delle Fonti, grosso centro agricolo che deve il suo nome alla vasta falda acquifera che si trova sotto il suo territorio. Si prosegue per Sant’ Eramo in Colle e Poi per Matera che raggiungeremo dopo altri 40 Km.
Matera, la città dei sassi, non ha bisogno di presentazioni, basta dire che è una delle città più antiche al mondo ad essere abitata, con insediamenti risalenti a circa 10.000 anni fa come testimoniano numerosi reperti che attestano l’insediamento di gruppi di cacciatori, nel neolitico gli insediamenti divennero più stabili, tanto che sono presenti evidenti tracce di diversi villaggi trincerati che risalgono a quel periodo. La prima definizione di “Sasso”, come rione pietroso abitato, risale al XIII sec., i Sassi costituiscono un esempio eccezionale di una attenta utilizzazione di ciò che la natura offre: acqua, suolo, energia.
Lasciandoci Matera alle spalle, dopo circa 35 Km incontriamo a Gioia del Colle, città di origine bizantina famosa per la sua produzione casearia, per proseguire verso Putignano che raggiungiamo dopo altri 20 Km.
Continuando nostro viaggio, dopo pochi chilometri, tra Putignano e Castellana, troviamo le stupende Grotte di Castellana un complesso di cavità sotterranee di origine carsica di grande interesse speleologico che dall’ingresso, un'enorme voragine profonda sessanta metri, si estende in un susseguirsi di gallerie per circa tre chilometri.
Dopo Castellana la strada è in discesa fino a Polignano a Mare cittadina sorge su uno sperone roccioso a strapiombo sul mare, di notevole interesse naturalistico sono le grotte marine.
Proseguiamo fino a Monopoli uno dei porti più attivi pescherecci della regione. Il suo caratteristico centro storico di origine alto-medievale, sovrapposto ai resti di un abitato messapico, si affaccia sul mare circondato da alte mura che risalgono, insieme al castello, al XVI sec. e furono volute dall'Imperatore Carlo V nell'ottica del sistema difensivo costiereo pugliese.
Lasciata Monopoli si prosegue lungo la costa fino all’area archeologica di Egnatia, un'antica città messapica di cui oggi rimangono solo rovine. Siamo adesso sulla “Via Traiana”.


 Risorse: album fotografico

Search

f t g m

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy