Copyright 2023 - Tutti i diritti riservati. Resp. servizi informativi Mauro Destino

Ed arrivarono i POP

La Regione Puglia è stata forse la prima regione in Italia a stipulare una convenzione con Trenitalia per far viaggiare gratis le bici sui treni e questo tutti i giorni e non solo nei festivi o in determinati periodi.
Questa gratuità ha fatto sì che nel corso degli anni la scelta di spostarsi sfruttando l'intermodalità bici+treno si diffondesse tanto che, negli ultimi tempi e in determinati orari, è possibile trovare tutti gli stalli (12) dei vecchi treni occupati e alcuni passeggeri, con bici al seguito, occupare i vestiboli.
Con l'arrivo dei nuovi POP la situazione cambia ... in peggio.
I nuovi treni saranno anche più belli, comodi, moderni ma il numero di stalli riservati alle biciclette è dimezzato, sono infatti solo sei gli stalli disponibili sulle carrozze.
Questo è un duro colpo per quanti hanno scelto l'intermodalità come metodo di spostamento, soprattutto per i pendolari, legati a determinati orari, che non possono permettersi di scegliere il treno con cui viaggiare ma anche per quei gruppi di cicloturisti che scelgono l'intermodalità per alcune tratte (non dimentichiamo che il cicloturismo è un settore in forte espansione!)
Ci auguriamo che la Regione Puglia prenda atto del disagio che si è venuto a creare tra i viaggiatori e concordi con Trenitalia le opportune modifiche da mettere in atto per aumentare il numero di posti disponibili per chi sceglie l'intermodalità bici+treno come già fatto, alcuni anni fa, dalle Province di Trento e Bolzano.

 

Search

f t g m